Storico delle modifiche apportate all'articolo 215 Codice Fallimentare aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 215 (Risoluzione e annullamento del concordato).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 215 Risoluzione e annullamento del concordato

    Vigente dal: 01/01/2008 Vigente al:
    Testo precedente
    Risoluzione e annullamento del concordato
    1. Se il concordato non è eseguito, il tribunale, su ricorso del commissario liquidatore o di uno o più creditori, pronuncia, con sentenza in camera di consiglio e non soggetta a gravame, la risoluzione del concordato. Si applicano le disposizioni dei commi terzo e quarto dell'art. 137.
    2. Su richiesta del commissario o dei creditori il concordato può essere annullato a norma dell'art. 138.
    3. Risolto o annullato il concordato, si riapre la liquidazione amministrativa e l'autorità che vigila sulla liquidazione adotta i provvedimenti che ritiene necessari.
    Testo modificato
    Risoluzione e annullamento del concordato
    1. Se il concordato non è eseguito, il tribunale, su ricorso del commissario liquidatore o di uno o più creditori, pronuncia, con sentenza in camera di consiglio, la risoluzione del concordato. Si applicano le disposizioni dei commi dal secondo al sesto dell'articolo 137.
    2. Su richiesta del commissario o dei creditori il concordato può essere annullato a norma dell'articolo 138.
    3. Risolto o annullato il concordato, si riapre la liquidazione amministrativa e l'autorità che vigila sulla liquidazione adotta i provvedimenti che ritiene necessari.
    Il D.Lgs. 12 settembre 2007, n. 169 ha disposto (con l'art. 22, comma 2) che "Le disposizioni del presente decreto si applicano ai procedimenti per dichiarazione di fallimento pendenti alla data della sua entrata in vigore, nonché alle procedure concorsuali e di concordato fallimentare aperte successivamente alla sua entrata in vigore."