Storico delle modifiche apportate all'articolo 111 Codice della Navigazione aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 111 (Imprese per operazioni portuali).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 111 Imprese per operazioni portuali

    Vigente dal: 19/02/1994 Vigente al: 18/03/1995
    Testo precedente
    Imprese per operazioni portuali
    1. L'esercizio da parte di imprese di operazioni portuali per conto di terzi è sottoposto a concessione del capo del compartimento, per la navigazione marittima, e del capo dell'ispettorato di porto, per la navigazione interna, secondo le modalità stabilite dal regolamento.
    2. Le autorità predette possono determinare il numero massimo delle imprese in relazione alle esigenze del traffico.
    3. La concessione può essere data alle stesse compagnie delle maestranze portuali.
    4. In ogni caso l'impresa concessionaria deve avvalersi, per l'esecuzione delle operazioni portuali, esclusivamente delle maestranze costituite nelle compagnie o nei gruppi.
    Testo modificato
    Imprese per operazioni portuali
    1. L'esercizio da parte di imprese di operazioni portuali per conto di terzi è sottoposto a concessione del capo del compartimento, per la navigazione marittima, e del capo dell'ispettorato di porto, per la navigazione interna, secondo le modalità stabilite dal regolamento.
    2. Le autorità predette possono determinare il numero massimo delle imprese in relazione alle esigenze del traffico.
    3. La concessione può essere data alle stesse compagnie delle maestranze portuali.
    4. abrogato (l. 28 gennaio 1994, n. 84)
  2. Art. 111 Imprese per operazioni portuali

    Vigente dal: 19/03/1995 Vigente al:
    Testo precedente
    Imprese per operazioni portuali
    1. L'esercizio da parte di imprese di operazioni portuali per conto di terzi è sottoposto a concessione del capo del compartimento, per la navigazione marittima, e del capo dell'ispettorato di porto, per la navigazione interna, secondo le modalità stabilite dal regolamento.
    2. Le autorità predette possono determinare il numero massimo delle imprese in relazione alle esigenze del traffico.
    3. La concessione può essere data alle stesse compagnie delle maestranze portuali.
    4. abrogato (l. 28 gennaio 1994, n. 84)
    Testo modificato
    Imprese per operazioni portuali
    1. abrogato (l. 28 gennaio 1994, n. 84, modificata dal d.l. 21 ottobre 1996, n. 535, convertito con l. 23 dicembre 1996, n. 647)
    2. abrogato (l. 28 gennaio 1994, n. 84, modificata dal d.l. 21 ottobre 1996, n. 535, convertito con l. 23 dicembre 1996, n. 647)
    3. abrogato (l. 28 gennaio 1994, n. 84, modificata dal d.l. 21 ottobre 1996, n. 535, convertito con l. 23 dicembre 1996, n. 647)
    4. abrogato (l. 28 gennaio 1994, n. 84).
    La L. 28 gennaio 1994, n. 84, come modificata dal D.L. 21 ottobre 1996, n. 535, convertito con modificazioni dalla L. 23 dicembre 1996, n. 647, ha disposto (con l'art. 20, comma 4) che "Fino all'entrata in vigore delle norme attuative della presente legge, continuano ad applicarsi le disposizioni previgenti in materia".