Storico delle modifiche apportate all'articolo 116 Codice della Navigazione aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 116 (Personale addetto ai servizi portuali).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 116 Personale addetto ai servizi portuali

    Vigente dal: 19/03/1995 Vigente al:
    Testo precedente
    Personale addetto ai servizi portuali
    1. Il personale addetto ai servizi dei porti comprende:
    1) i piloti;
    2) i lavoratori portuali;
    3) i palombari in servizio locale;
    4) gli ormeggiatori;
    5) i barcaioli.
    2. Il ministro per le comunicazioni, in relazione alle caratteristiche ed alle esigenze del traffico, può determinare altre categorie di personale addetto ai servizi dei porti, disciplinandone, ove accorra, l'impiego.
    Testo modificato
    Personale addetto ai servizi portuali
    1. Il personale addetto ai servizi dei porti comprende:
    1) i piloti;
    2) NUMERO ABROGATO DALLA L. 28 GENNAIO 1994, N. 84, COME MODIFICATA DAL D.L. 21 OTTOBRE 1996, N. 535, CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA L. 23 DICEMBRE 1996, N. 647
    3) i palombari in servizio locale;
    4) gli ormeggiatori;
    5) i barcaioli.
    2. Il ministro per le comunicazioni, in relazione alle caratteristiche ed alle esigenze del traffico, può determinare altre categorie di personale addetto ai servizi dei porti, disciplinandone, ove accorra, l'impiego.
    La L. 28 gennaio 1994, n. 84, come modificata dal D.L. 21 ottobre 1996, n. 535, convertito con modificazioni dalla L. 23 dicembre 1996, n. 647, ha disposto (con l'art. 20, comma 4) che "Fino all'entrata in vigore delle norme attuative della presente legge, continuano ad applicarsi le disposizioni previgenti in materia".