Storico delle modifiche apportate all'articolo 697 Codice della Navigazione aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 697 (Aeroporti aperti al traffico civile).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 697 Aeroporti aperti al traffico civile

    Vigente dal: 21/10/2005 Vigente al: 28/05/2006
    Testo precedente
    Revoca delle concessioni
    1. Le concessioni di cui all'articolo 694 possono essere revocate per specifici motivi inerenti al pubblico uso dell'aerodromo o per altre ragioni di pubblico interesse: le concessioni di cui all'articolo 695 sono revocabili a giudizio discrezionale dell'amministrazione aeronautica.
    2. La revoca non dà diritto ad indennizzo. Nel caso di revoca parziale si fa luogo ad un'adeguata riduzione del canone, salva la facoltà prevista
    dal primo comma dell'articolo 44.
    3. Nelle concessioni che hanno dato luogo a costruzioni di opere stabili, salvo che non sia diversamente stabilito, l'amministrazione aeronautica è tenuta a corrispondere un indennizzo ai sensi degli ultimi due comma dell'articolo 42.
    Testo modificato
    Aerodromi aperti al traffico civile
    Sono aperti al traffico aereo civile, previa valutazione di idoneità al servizio da parte dell'ENAC:
    a) gli aeroporti civili istituiti dallo Stato
    o appartenenti al medesimo e agli enti pubblici territoriali;
    b) gli aeroporti militari designati
    dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, d'intesa con il Ministro della difesa;
    c) gli aeroporti privati autorizzati ai sensi
    dell'articolo 694 e adibiti dal gestore all'esercizio del traffico aereo.
  2. Art. 697 Aeroporti aperti al traffico civile

    Vigente dal: 29/05/2006 Vigente al:
    Testo precedente
    Aerodromi aperti al traffico civile
    Sono aperti al traffico aereo civile, previa valutazione di idoneità al servizio da parte dell'ENAC:
    a) gli aeroporti civili istituiti dallo Stato o appartenenti al medesimo e agli enti pubblici territoriali;
    b) gli aeroporti militari designati dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, d'intesa con il Ministro della difesa;
    c) gli aeroporti privati autorizzati ai sensi dell'articolo 694 e adibiti dal gestore all'esercizio del traffico aereo.
    Testo modificato
    Aeroporti aperti al traffico civile
    Sono aperti al traffico aereo civile, previa valutazione d'idoneità al servizio da parte dell'ENAC:
    a) gli aeroporti civili appartenenti allo Stato e agli enti pubblici territoriali;
    b) gli aeroporti militari designati dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, d'intesa con il Ministro della difesa;
    c) gli aeroporti privati autorizzati ai sensi dell'articolo 694 e adibiti dal gestore all'esercizio del traffico aereo.