Storico delle modifiche apportate all'articolo 699 Codice della Navigazione aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 699 (Uso degli aeroporti aperti al traffico civile).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 699 Uso degli aeroporti aperti al traffico civile

    Vigente dal: 21/10/2005 Vigente al: 28/05/2006
    Testo precedente
    Rinvio
    Per quanto non è disposto nel presente titolo, si applicano le norme degli articoli 37, 38, 40, 41; 43 a 49; 54. I poteri attribuiti dall'articolo 54 al capo di compartimento spettano, per il demanio aeronautico, al direttore di aeroporto.
    Testo modificato
    Uso degli aeroporti aperti al traffico civile
    1. Gli aeromobili possono approdare, sostare e partire negli aeroporti aperti al traffico civile, nel rispetto delle condizioni per l'uso degli aeroporti.
    2. Gli aeromobili stranieri sono ammessi
    a condizione di reciprocità o quando ciò sia stabilito da convenzioni internazionali, salva in ogni caso la facoltà dell'ENAC di dare autorizzazioni temporanee.
  2. Art. 699 Uso degli aeroporti aperti al traffico civile

    Vigente dal: 29/05/2006 Vigente al:
    Testo precedente
    Uso degli aeroporti aperti al traffico civile
    1. Gli aeromobili possono approdare, sostare e partire negli aeroporti aperti al traffico civile, nel rispetto delle condizioni per l'uso degli aeroporti.
    2. Gli aeromobili stranieri sono ammessi a condizione di reciprocità o quando ciò sia stabilito da convenzioni internazionali, salva in ogni caso la facoltà dell'ENAC di dare autorizzazioni temporanee.
    Testo modificato
    Uso degli aeroporti aperti al traffico civile
    1. Gli aeromobili possono approdare, sostare e partire negli aeroporti aperti al traffico civile, nel rispetto delle condizioni per l'uso degli aeroporti e, in particolare, delle disposizioni previste, per ciascun aeroporto, dal regolamento di scalo.
    2. Gli aeromobili stranieri sono ammessi a condizione di reciprocità o quando ciò sia stabilito da convenzioni internazionali, salva in ogni caso la facoltà dell'ENAC di dare autorizzazioni temporanee.