Storico delle modifiche apportate all'articolo 701 Codice della Navigazione aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 701 (Aviosuperfici).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 701 Aviosuperfici

    Vigente dal: 21/10/2005 Vigente al: 28/05/2006
    Testo precedente
    Uso degli aeroporti statali
    1. Negli aeroporti statali aperti al traffico civile possono, nei limiti prescritti dal regolamento, approdare, sostare e partire gli aeromobili privati.
    2. Gli aeromobili stranieri possono esservi ammessi a condizione di reciprocità, o quando ciò sia stabilito da convenzioni internazionali, salva in ogni caso la facoltà del ministro per l'aeronautica di dare autorizzazioni temporanee.
    3. I diritti per l'uso degli aeroporti statali
    sono fissati dal regolamento. Tali diritti comprendono il corrispettivo delle prestazioni del personale, secondo le norme del regolamento medesimo.
    Testo modificato
    Aviosuperfici
    Le aviosuperfici sono aree, diverse dagli aeroporti, idonee alla partenza ed all'approdo, non appartenenti al demanio aeronautico e sono disciplinate dalle norme speciali, ferme restando le competenze dell'ENAC in materia di sicurezza.
  2. Art. 701 Aviosuperfici

    Vigente dal: 29/05/2006 Vigente al:
    Testo precedente
    Aviosuperfici
    Le aviosuperfici sono aree, diverse dagli aeroporti, idonee alla partenza ed all'approdo, non appartenenti al demanio aeronautico e sono disciplinate dalle norme speciali, ferme restando le competenze dell'ENAC in materia di sicurezza.
    Testo modificato
    Aviosuperfici
    1. Le aviosuperfici, ivi comprese le elisuperfici, sono aree, diverse dagli aeroporti, non appartenenti al demanio aeronautico e sono disciplinate dalle norme speciali, ferme restando le competenze dell'ENAC in materia di sicurezza, nonché delle regioni, degli enti locali e delle altre autorità secondo le rispettive attribuzioni.
    2. I comuni, nell'esercizio dei poteri di pianificazione urbanistica, tengono in considerazione le finalità aeronautiche proprie delle aree private adibite ad aviosuperfici site nel proprio territorio.