Storico delle modifiche apportate all'articolo 715-ter Codice della Navigazione aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 715-ter (ARTICOLO NON PIU' PREVISTO A SEGUITO DELLA SOSTITUZIONE DEI CAPI DA I A III DEL TITOLO III DEL LIBRO I DELLA PARTE II DISPOSTA DAL D.LGS. 9 MAGGIO 2005, N. 96).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 715-ter ARTICOLO NON PIU' PREVISTO A SEGUITO DELLA SOSTITUZIONE DEI CAPI DA I A III DEL TITOLO III DEL LIBRO I DELLA PARTE II DISPOSTA DAL D.LGS. 9 MAGGIO 2005, N. 96

    Vigente dal: 21/10/2005 Vigente al:
    Testo precedente
    Determinazione delle zone soggette a limitazioni
    1. La zona soggetta per ciascuno degli aeroporti alle limitazioni stabilite dai precedenti articoli è indicata dal Ministero della difesa, su apposita mappa con riferimento a linee naturali del terreno ed a, segnali indicatori collocati a cura dello stesso Ministero. Il personale incaricato di eseguire i rilievi e di apporre i segnali può accedere liberamente nella proprietà privata. Nel caso di opposizione da parte dei privati, può richiedere l'assistenza della, forza pubblica.
    2. La mappa è pubblicata mediante deposito per sessanta giorni consecutivi nell'ufficio del Comune in cui è situata la zona anzidetta. Chiunque può consultarla. Dell'avvento deposito è data notizia, entro i primi quindici giorni, mediante avviso inserito nella Gazzetta Ufficiale, nel Foglio degli annunzi legali della Provincia e mediante manifesti affissi in numero congruo, a cura del sindaco, nel territorio del predetto Comune. Successivamente, la mappa, corredata di un certificato del segretario comunale attestante l'avvenuto deposito per sessanta giorni consecutivi e l'avvenuta affissione dei manifesti, nonché di un esemplare della Gazzetta Ufficiale e del Foglio degli annunzi legali della Provincia contenenti il predetto avviso, è custodita nell'archivio dello stesso ufficio comunale, e può essere consultata in ogni tempo da chiunque.
    3. E' punito con l'ammenda fino a lire cinquemila se il fatto non costituisce un più grave reato, chiunque ritarda o impedisce in qualsiasi modo la consultazione delle mappe.
    Testo modificato
    Determinazione delle zone soggette a limitazioni
    [abrogato]
    (sostituzione dei Capi I, II, III / Titolo I / Libro I /Parte II disposta
    con D.lgs. 9 maggio 2005 n. 96)