Storico delle modifiche apportate all'articolo 178 Codice Civile aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 178 c.c. ( Beni destinati all'esercizio di impresa.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 178 c.c. Beni destinati all'esercizio di impresa.

    Vigente dal: 20/09/1975 Vigente al:
    Testo precedente
    Costituzione durante il matrimonio
    La dote può essere costituita o aumentata anche durante il matrimonio sia dagli estranei sia dalla moglie.
    Testo modificato
    Beni destinati all'esercizio di impresa
    I beni destinati all'esercizio dell'impresa di uno dei coniugi costituita dopo il matrimonio e gli incrementi dell'impresa costituita anche precedentemente si considerano oggetto della comunione solo se sussistono al momento dello scioglimento di questa.

Giurisprudenza

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 28 ott 2009, n. 22755

Nel caso di acquisto di un immobile effettuato dopo il matrimonio da uno dei coniugi in regime di comunione legale, la partecipazione all'atto dell'altro coniuge non acquirente, previstadall'art. 179, secondo comma, cod. civ., si pone come condizione necessaria ma non sufficiente per l'esclusione del bene dalla comunione, occorrendo a tal fine non solo il concorde riconoscimento da parte dei coniugi della natura personale del bene, richiesto esclusivamente in funzione della necessaria documentazione di tale natura, ma anche l'effettiva sussistenza di una delle cause di esclusione dalla comunione tassativamente indicate dall'art. 179, primo comma, lett. c), d) ed f), cod. civ., con la conseguenza che l'eventuale inesistenza di tali presupposti può essere fatta valere con una successiva azione di accertamento negativo, non risultando precluso tale accertamento dal fatto che il coniuge non acquirente sia intervenuto nel contratto per aderirvi.

Argomenti