Storico delle modifiche apportate all'articolo 237 Codice Civile aggiornato al 2019

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 237 c.c. ( Fatti costitutivi del possesso di stato.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 237 c.c. Fatti costitutivi del possesso di stato.

    Vigente dal: 07/02/2014 Vigente al:
    Testo precedente
    Fatti costitutivi del possesso di stato
    1. Il possesso di stato risulta da una serie di fatti che nel loro complesso valgano a dimostrare le relazioni di filiazione e di parentela fra una persona e la famiglia a cui essa pretende di appartenere.
    2. In ogni caso devono concorrere i seguenti fatti:
    3. che la persona abbia sempre portato il cognome del padre che essa pretende di avere;
    4. che il padre l'abbia trattata come figlio e abbia provveduto in questa qualità al mantenimento, alla educazione e al collocamento di essa;
    5. che sia stata costantemente considerata come tale nei rapporti sociali;\n6. che sia stata riconosciuta in detta qualità dalla famiglia.
    Testo modificato
    Fatti costitutivi del possesso di stato
    1. Il possesso di stato risulta da una serie di fatti che nel loro complesso valgano a dimostrare le relazioni di filiazione e di parentela fra una persona e la famiglia a cui essa pretende di appartenere.
    2. In ogni caso devono concorrere i seguenti fatti:
    3. che il genitore abbia trattato la persona come figlio ed abbia provveduto in questa qualità al mantenimento, all'educazione e al collocamento di essa.
    4. che la persona sia stata costantemente considerata come tale nei rapporti sociali.
    5. che sia stata riconosciuta in detta qualità dalla famiglia.

Giurisprudenza

Corte Costituzionale Sentenza 21 dic 2016, n. 286

Illegittimità costituzionale degli articoli 237, 262 comma 1 e 299 comma 3 nelle parti in cui non consentono ai coniugi, di comune accordo, di trasmettere ai figli, già al momento della nascita, il cognome materno.

Argomenti