Storico delle modifiche apportate all'articolo 2416 Codice Civile aggiornato al 2019

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 2416 c.c. ( Impugnazione delle deliberazioni dell'assemblea.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 2416 c.c. Impugnazione delle deliberazioni dell'assemblea.

    Vigente dal: 01/01/2004 Vigente al: 28/02/2004
    Testo precedente
    Impugnazione delle deliberazioni dell'assemblea.
    1. Le deliberazioni prese dall'assemblea vincolano anche gli obbligazionisti assenti o dissenzienti.
    2. Ciascun obbligazionista può impugnare le deliberazioni che non sono prese in conformità della legge, a norma degli articoli 2377 e 2378.\n3. L'impugnazione è proposta innanzi al tribunale, nella cui giurisdizione la società ha sede, in contraddittorio del rappresentante degli obbligazionisti.
    Testo modificato
    Impugnazione delle deliberazioni dell'assemblea.
    1. Le deliberazioni prese dall'assemblea degli obbligazionisti sono impugnabili a norma degli articoli 2377 e 2379. Le quote previste nell'articolo 2377 s'intendono riferite all'ammontare del prestito obbligazionario e alla circostanza che le obbligazioni siano quotate in mercati regolamentati.
    2. L'impugnazione è proposta innanzi al tribunale, nella cui giurisdizione la società ha sede, in contraddittorio del rappresentante degli obbligazionisti.
  2. Art. 2416 c.c. Impugnazione delle deliberazioni dell'assemblea.

    Vigente dal: 29/02/2004 Vigente al:
    Testo precedente
    Impugnazione delle deliberazioni dell'assemblea.
    1. Le deliberazioni prese dall'assemblea degli obbligazionisti sono impugnabili a norma degli articoli 2377 e 2379. Le quote previste nell'articolo 2377 s'intendono riferite all'ammontare del prestito obbligazionario e alla circostanza che le obbligazioni siano quotate in mercati regolamentati.
    2. L'impugnazione è proposta innanzi al tribunale, nella cui giurisdizione la società ha sede, in contraddittorio del rappresentante degli obbligazionisti.
    Testo modificato
    Impugnazione delle deliberazioni dell'assemblea.
    1. Le deliberazioni prese dall'assemblea degli obbligazionisti sono impugnabili a norma degli articoli 2377 e 2379. Le percentuali previste dall'articolo 2377 sono calcolate con riferimento all'ammontare del prestito obbligazionario e alla circostanza che le obbligazioni siano quotate in mercati regolamentati.
    2. L'impugnazione è proposta innanzi al tribunale, nella cui giurisdizione la società ha sede, in contraddittorio del rappresentante degli obbligazionisti.