Art. 2424 c.c. Contenuto dello stato patrimoniale.

Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2018

Giurisprudenza

Cassazione Civile Sez. I Sentenza 28 mar 2017, n. 7961

L’erogazione di somme che i soci effettuano alle società a titolo di versamento non va iscritto tra i debiti, ma confluisce in apposita riserva “in conto capitale” (o altre simili denominazioni). Tale contributo non dà luogo ad un credito esigibile, se non per effetto dello scioglimento della società e nei limiti dell’eventuale attivo di bilancio di liquidazione ed è più simile al capitale di rischio che a quello di credito, connotandosi proprio per la postergazione della sua restituzione al soddisfacimento dei creditori sociali e per la posizione del socio quale "resídual claimant".

Argomenti

Estratti