Storico delle modifiche apportate all'articolo 2436 Codice Civile aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 2436 c.c. ( Deposito, iscrizione e pubblicazione delle modificazioni.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 2436 c.c. Deposito, iscrizione e pubblicazione delle modificazioni.

    Vigente dal: 25/02/1970 Vigente al: 08/12/2000
    Testo precedente
    Deposito e iscrizione delle modificazioni
    1. Le deliberazioni che importano modificazioni dell'atto costitutivo devono essere depositate e iscritte a norma del primo, secondo e terzo comma dell'art. 2411.
    2. Le modificazioni dell'atto costitutivo, fino a che non sono iscritte, non possono essere opposte ai terzi, a meno che si provi che questi ne erano a conoscenza.
    Testo modificato
    Deposito iscrizione e pubblicazione delle modificazioni
    1. Le deliberazioni che importano modificazioni dell'atto costitutivo devono essere depositate ed iscritte a norma del primo, secondo e terzo comma dell'art. 2411 e pubblicate nel Bollettino ufficiale delle società per azioni e a responsabilità limitata.
    2. Dopo ogni modifica dell'atto costitutivo o dello statuto deve essere depositato nel registro delle imprese e pubblicato nel Bollettino ufficiale delle società per azioni e a responsabilità limitata il testo integrale dello atto modificato nella sua redazione aggiornata.
    Il D.P.R. 29 dicembre 1969, n. 1127, ha disposto (con l'art. 21, comma 1) che "La disposizione dell'art. 2436, comma secondo, del codice civile si applica alle modificazioni dell'atto costitutivo o dello statuto successive alla data di entrata in vigore del presente decreto. In mancanza di tali modifiche la disposizione predetta deve essere osservata entro il 31 dicembre 1970."
  2. Art. 2436 c.c. Deposito, iscrizione e pubblicazione delle modificazioni.

    Vigente dal: 09/12/2000 Vigente al: 31/12/2003
    Testo precedente
    Deposito iscrizione e pubblicazione delle modificazioni
    1. Le deliberazioni che importano modificazioni dell'atto costitutivo devono essere depositate ed iscritte a norma del primo, secondo e terzo comma dell'art. 2411 e pubblicate nel Bollettino ufficiale delle società per azioni e a responsabilità limitata.
    2. Dopo ogni modifica dell'atto costitutivo o dello statuto deve essere depositato nel registro delle imprese e pubblicato nel Bollettino ufficiale delle società per azioni e a responsabilità limitata il testo integrale dello atto modificato nella sua redazione aggiornata.
    Testo modificato
    Deposito iscrizione e pubblicazione delle modificazioni
    1. Le deliberazioni che importano modificazioni dell'atto costitutivo devono essere depositate ed iscritte a norma del primo, secondo e terzo comma dell'art. 2411 .
    2. Dopo ogni modifica dell'atto costitutivo o dello statuto deve essere depositato nel registro delle imprese il testo integrale dello atto modificato nella sua redazione aggiornata.
  3. Art. 2436 c.c. Deposito, iscrizione e pubblicazione delle modificazioni.

    Vigente dal: 01/01/2004 Vigente al:
    Testo precedente
    Deposito iscrizione e pubblicazione delle modificazioni
    1. Le deliberazioni che importano modificazioni dell'atto costitutivo devono essere depositate ed iscritte a norma del primo, secondo e terzo comma dell'art. 2411 .
    2. Dopo ogni modifica dell'atto costitutivo o dello statuto deve essere depositato nel registro delle imprese il testo integrale dello atto modificato nella sua redazione aggiornata.
    Testo modificato
    Deposito, iscrizione e pubblicazione delle modificazioni
    1. Il notaio che ha verbalizzato la deliberazione di modifica dello statuto, entro trenta giorni, verificato l'adempimento delle condizioni stabilite dalla legge, ne richiede l'iscrizione nel registro delle imprese contestualmente al deposito e allega le eventuali autorizzazioni richieste.
    2. L'ufficio del registro delle imprese, verificata la regolarità formale della documentazione, iscrive la delibera nel registro.
    3. Se il notaio ritiene non adempiute le condizioni stabilite dalla legge, ne dà comunicazione tempestivamente, e comunque non oltre il termine previsto dal primo comma del presente articolo, agli amministratori. Gli amministratori, nei trenta giorni successivi, possono convocare l'assemblea per gli opportuni provvedimenti oppure ricorrere al tribunale per il provvedimento di cui ai successivi commi; in mancanza la deliberazione è definitivamente inefficace.
    4. Il tribunale, verificato l'adempimento delle condizioni richieste dalla legge e sentito il pubblico ministero, ordina l'iscrizione nel registro delle imprese con decreto soggetto a reclamo.
    5. La deliberazione non produce effetti se non dopo l'iscrizione.
    6.
    Dopo ogni modifica dello statuto deve esserne depositato nel registro delle imprese il testo integrale nella sua redazione aggiornata.