Storico delle modifiche apportate all'articolo 2472 Codice Civile aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 2472 c.c. ( Responsabilità dell'alienante per i versamenti ancora dovuti.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 2472 c.c. Responsabilità dell'alienante per i versamenti ancora dovuti.

    Vigente dal: 01/01/2004 Vigente al: 29/03/2009
    Testo precedente
    Nozione
    1. Nella società a responsabilità limitata per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società con il suo patrimonio.
    2. Le quote di partecipazione dei soci non possono essere rappresentate da azioni.
    Testo modificato
    Responsabilità dell'alienante per i versamenti ancora dovuti
    1. Nel caso di cessione della partecipazione l'alienante è obbligato solidalmente con l'acquirente, per il periodo di tre anni dall'iscrizione del trasferimento nel libro dei soci, per i versamenti ancora dovuti.
    2. Il pagamento non può essere domandato all'alienante se non quando la richiesta al socio moroso è rimasta infruttuosa.
  2. Art. 2472 c.c. Responsabilità dell'alienante per i versamenti ancora dovuti.

    Vigente dal: 30/03/2009 Vigente al:
    Testo precedente
    Responsabilità dell'alienante per i versamenti ancora dovuti
    1. Nel caso di cessione della partecipazione l'alienante è obbligato solidalmente con l'acquirente, per il periodo di tre anni dall'iscrizione del trasferimento nel libro dei soci, per i versamenti ancora dovuti.
    2. Il pagamento non può essere domandato all'alienante se non quando la richiesta al socio moroso è rimasta infruttuosa.
    Testo modificato
    Responsabilità dell'alienante per i versamenti ancora dovuti
    1. Nel caso di cessione della partecipazione l'alienante è obbligato solidalmente con l'acquirente, per il periodo di tre anni dall'iscrizione del trasferimento nel registro delle imprese, per i versamenti ancora dovuti.
    2. Il pagamento non può essere domandato all'alienante se non quando la richiesta al socio moroso è rimasta infruttuosa.