Art. 2644 c.c. Effetti della trascrizione.

Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2016

Giurisprudenza

Cassazione Civile Sez. III Sentenza 20 apr 2016, n. 7776

La trascrizione dell'assegnazione della casa coniugale successiva all'iscrizione dell'ipoteca, ma anteriore alla trascrizione dell'atto di pignoramento, non è opponibile al creditore ipotecario.

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 13 ott 2009, n. 21658

Solo l'annotazione del fondo patrimoniale a margine dell'atto di matrimonio produce l'effetto dell'opponibilità ai terzi. La trascrizione del fondo nei registri immobiliari ha mera funzione di pubblicità-notizia

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 01 ott 2009, n. 21045

Il privilegio speciale sul bene immobile, che assiste (ai sensi dell'art. 2775 bis c.c.) i crediti del promissario acquirente conseguenti alla mancata esecuzione del contratto preliminare trascritto ai sensi dell'art. 2645 bis c.c. siccome subordinato ad una particolare forma di pubblicità costitutiva (come previsto dall'ultima parte dell'art. 2745 c.c.), resta sottratto alla regola generale di prevalenza del privilegio sull'ipoteca, sancita, se non diversamente disposto, dell'art. 2748 c.c., comma 2, e soggiace agli ordinari principi in tema di pubblicità degli atti.