Storico delle modifiche apportate all'articolo 2660 Codice Civile aggiornato al 2019

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 2660 c.c. ( Trascrizione degli acquisti a causa di morte.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 2660 c.c. Trascrizione degli acquisti a causa di morte.

    Vigente dal: 02/09/1985 Vigente al:
    Testo precedente
    Trascrizione degli acquisti a causa di morte
    1. Chi domanda la trascrizione di un acquisto a causa di morte deve presentare, oltre l'atto indicato dall'articolo 2648, il certificato di morte dell'autore della successione e una copia o un estratto autentico del testamento, se l'acquisto segue in base a esso.
    2. Deve anche presentare una nota in doppio originale con le seguenti indicazioni:
    1) il cognome e il nome, il nome del padre, il domicilio o la residenza dell'erede o legatario e del defunto;
    2) la data di morte;
    3) se la successione è devoluta per legge, il vincolo che univa all'autore il chiamato e la quota a questa spettante;
    4) se la successione è devoluta per testamento, la forma e la data del medesimo, il nome del pubblico ufficiale che l'ha ricevuto o che l'ha in deposito;
    5) la natura e la situazione dei beni con le indicazioni richieste dall'art. 2826;
    6) la condizione o il termine, qualora siano apposti alla disposizione testamentaria, salvo il caso contemplato dal secondo comma del precedente articolo, nonché la sostituzione fidecommissaria, qualora sia stata disposta a norma dell'art. 692.
    Testo modificato
    Trascrizione degli acquisti a causa di morte
    1. Chi domanda la trascrizione di un acquisto a causa di morte deve presentare, oltre l'atto indicato dall'articolo 2648, il certificato di morte dell'autore della successione e una copia o un estratto autentico del testamento, se l'acquisto segue in base a esso.
    2. Deve anche presentare una nota in doppio originale con le seguenti indicazioni:
    1) il cognome e il nome, il luogo e la data di nascita dell'erede o legatario e del defunto.
    2) la data di morte;
    3) se la successione è devoluta per legge, il vincolo che univa all'autore il chiamato e la quota a questa spettante;
    4) se la successione è devoluta per testamento, la forma e la data del medesimo, il nome del pubblico ufficiale che l'ha ricevuto o che l'ha in deposito;
    5) la natura e la situazione dei beni con le indicazioni richieste dall'art. 2826;
    6) la condizione o il termine, qualora siano apposti alla disposizione testamentaria, salvo il caso contemplato dal secondo comma del precedente articolo, nonché la sostituzione fidecommissaria, qualora sia stata disposta a norma dell'art. 692.