Storico delle modifiche apportate all'articolo 269 Codice Civile aggiornato al 2019

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 269 c.c. (Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 269 c.c. Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità.

    Vigente dal: 20/09/1975 Vigente al: 06/02/2014
    Testo precedente
    Dichiarazione giudiziale di paternità
    La paternità naturale non può essere giudizialmente dichiarata che nei casi seguenti:
    1) quando
    la madre e il presunto padre hanno notoriamente convissuto come coniugi nel tempo a cui risale il concepimento;
    2) quando la
    paternità risulta indirettamente da sentenza civile o penale ovvero da non equivoca dichiarazione scritta di colui al quale si attribuisce la paternità;
    3) quando v'è stato ratto o violenza carnale nel tempo che corrisponde a quello del concepimento;
    4) quando v'è possesso di stato di figlio
    naturale.
    Testo modificato
    Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità.
    1. La paternità e la maternità naturale possono essere giudizialmente dichiarate nei casi in cui il riconoscimento è ammesso.
    2. La prova della paternità e della maternità può essere data con ogni mezzo.
    3. La maternità è dimostrata provando la identità di colui che si pretende essere figlio e di colui che fu partorito dalla donna, la quale si assume essere madre.
    4. La sola dichiarazione della madre e la sola esistenza di rapporti tra
    la madre e il preteso padre all'epoca del concepimento non costituiscono prova della paternità naturale.
  2. Art. 269 c.c. Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità.

    Vigente dal: 07/02/2014 Vigente al:
    Testo precedente
    Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità.
    1. La paternità e la maternità naturale possono essere giudizialmente dichiarate nei casi in cui il riconoscimento è ammesso.
    2. La prova della paternità e della maternità può essere data con ogni mezzo.
    3. La maternità è dimostrata provando la identità di colui che si pretende essere figlio e di colui che fu partorito dalla donna, la quale si assume essere madre.
    4. La sola dichiarazione della madre e la sola esistenza di rapporti tra la madre e il preteso padre all'epoca del concepimento non costituiscono prova della paternità naturale.
    Testo modificato
    Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità.
    1. La paternità e la maternità possono essere giudizialmente dichiarate nei casi in cui il riconoscimento è ammesso.
    2. La prova della paternità e della maternità può essere data con ogni mezzo.
    3. La maternità è dimostrata provando la identità di colui che si pretende essere figlio e di colui che fu partorito dalla donna, la quale si assume essere madre.
    4. La sola dichiarazione della madre e la sola esistenza di rapporti tra la madre e il preteso padre all'epoca del concepimento non costituiscono prova della paternità .