Storico delle modifiche apportate all'articolo 270 Codice Civile aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 270 c.c. (Legittimazione attiva e termine.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 270 c.c. Legittimazione attiva e termine.

    Vigente dal: 20/09/1975 Vigente al: 06/02/2014
    Testo precedente
    Fatti costitutivi del possesso di stato
    1. Il possesso di stato di figlio naturale risulta da più fatti i quali nel loro complesso costituiscono grave indizio della relazione di filiazione tra una persona e colui al quale la paternità è attribuita.
    2. In ogni caso devono concorrere i seguenti fatti:
    3. che la persona sia stata trattata come figlio da colui che essa reclama per padre naturale e che questi abbia, come tale, provveduto al mantenimento, alla educazione e al collocamento di essa;
    4. che essa sia stata costantemente considerata come tale nei rapporti sociali.
    Testo modificato
    Legittimazione attiva e termine
    1. L'azione per ottenere che sia dichiarata giudizialmente la paternità o la maternità naturale è imprescrittibile riguardo al figlio.
    2. Se il figlio muore prima di avere iniziato l'azione, questa può essere promossa dai discendenti legittimi, legittimati o naturali riconosciuti, entro due anni dalla morte.
    3. L'azione promossa dal figlio, se egli muore, può essere proseguita dai discendenti legittimi, legittimati o naturali riconosciuti.
  2. Art. 270 c.c. Legittimazione attiva e termine.

    Vigente dal: 07/02/2014 Vigente al:
    Testo precedente
    Legittimazione attiva e termine
    1. L'azione per ottenere che sia dichiarata giudizialmente la paternità o la maternità naturale è imprescrittibile riguardo al figlio.
    2. Se il figlio muore prima di avere iniziato l'azione, questa può essere promossa dai discendenti legittimi, legittimati o naturali riconosciuti, entro due anni dalla morte.
    3. L'azione promossa dal figlio, se egli muore, può essere proseguita dai discendenti legittimi, legittimati o naturali riconosciuti.
    Testo modificato
    Legittimazione attiva e termine
    1. L'azione per ottenere che sia dichiarata giudizialmente la paternità o la maternità è imprescrittibile riguardo al figlio.
    2. Se il figlio muore prima di avere iniziato l'azione, questa può essere promossa dai discendenti , entro due anni dalla morte.
    3. L'azione promossa dal figlio, se egli muore, può essere proseguita dai discendenti legittimi, legittimati o naturali riconosciuti.
    4. Si applica l'articolo 245.