Storico delle modifiche apportate all'articolo 2956 Codice Civile aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 2956 c.c. ( Prescrizione di tre anni.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 2956 c.c. Prescrizione di tre anni.

    Vigente dal: 12/06/1966 Vigente al:
    Testo precedente
    Prescrizione di tre anni
    Si prescrive in tre anni il diritto:
    1) dei prestatori di lavoro, per le retribuzioni corrisposte a periodi superiori al mese;
    2) dei professionisti, per il compenso dell'opera prestata e per il rimborso delle spese correlative;
    3) dei notai, per gli atti del loro ministero;
    4) degli insegnanti, per la retribuzione delle lezioni impartite a tempo più lungo di un mese.
    Testo modificato
    Prescrizione di tre anni
    Si prescrive in tre anni il diritto:
    1) dei prestatori di lavoro, per le retribuzioni corrisposte a periodi superiori al mese;
    2) dei professionisti, per il compenso dell'opera prestata e per il rimborso delle spese correlative;
    3) dei notai, per gli atti del loro ministero;
    4) degli insegnanti, per la retribuzione delle lezioni impartite a tempo più lungo di un mese.
    La Corte Costituzionale, con sentenza 1-10 giugno 1966, n. 63 (in G.U. 1a s.s. 11/06/1966, n. 143) ha dichiarato l'illegittimità "costituzionale degli artt. 2948 n. 4, 2955, n. 2, e 2956, n. 1, del Codice civile limitatamente alla parte in cui consentono che la prescrizione del diritto alla retribuzione decorra durante il rapporto di lavoro".