Storico delle modifiche apportate all'articolo 404 Codice Civile aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 404 c.c. ( Amministrazione di sostegno.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 404 c.c. Amministrazione di sostegno.

    Vigente dal: 09/02/1944 Vigente al: 09/11/1944
    Testo precedente
    Affidamento dei minori. Istanza di affiliazione. Divieto per diversità di razza
    1. L'istituto di pubblica assistenza, a norma delle leggi speciali, può affidare il minore ricoverato a persona di fiducia. Questa, decorsi tre anni dall'affidamento, può chiedere al giudice tutelare del luogo di sua residenza di affiliarsi il minore.
    2. Eguale facoltà spetta alla persona che ha provveduto all'allevamento del minore senza che le sia stato affidato dall'istituto, sempre che siano decorsi tre anni dall'inizio dell'allevamento.
    3. L'affiliazione non può essere domandata da persona di razza non ariana, salvo che il minore appartenga pure a razza non ariana.
    Testo modificato
    Affidamento dei minori. Istanza di affiliazione. Divieto per diversità di razza
    1. L'istituto di pubblica assistenza, a norma delle leggi speciali, può affidare il minore ricoverato a persona di fiducia. Questa, decorsi tre anni dall'affidamento, può chiedere al giudice tutelare del luogo di sua residenza di affiliarsi il minore.
    2. Eguale facoltà spetta alla persona che ha provveduto all'allevamento del minore senza che le sia stato affidato dall'istituto, sempre che siano decorsi tre anni dall'inizio dell'allevamento.
    3. abrogato (regio d.l. 20 gennaio 1944, n. 25, convertito, senza modificazioni, dalla l. 5 maggio 1949, n. 178)
  2. Art. 404 c.c. Amministrazione di sostegno.

    Vigente dal: 10/11/1944 Vigente al: 31/05/1983
    Testo precedente
    Affidamento dei minori. Istanza di affiliazione. Divieto per diversità di razza
    1. L'istituto di pubblica assistenza, a norma delle leggi speciali, può affidare il minore ricoverato a persona di fiducia. Questa, decorsi tre anni dall'affidamento, può chiedere al giudice tutelare del luogo di sua residenza di affiliarsi il minore.
    2. Eguale facoltà spetta alla persona che ha provveduto all'allevamento del minore senza che le sia stato affidato dall'istituto, sempre che siano decorsi tre anni dall'inizio dell'allevamento.
    3. abrogato (regio d.l. 20 gennaio 1944, n. 25, convertito, senza modificazioni, dalla l. 5 maggio 1949, n. 178)
    Testo modificato
    Affidamento dei minori. Istanza di affiliazione. Divieto per diversità di razza
    1. L'istituto di pubblica assistenza, a norma delle leggi speciali, può affidare il minore ricoverato a persona di fiducia. Questa, decorsi tre anni dall'affidamento, può chiedere al giudice tutelare del luogo di sua residenza di affiliarsi il minore.
    2. Eguale facoltà spetta alla persona che ha provveduto all'allevamento del minore senza che le sia stato affidato dall'istituto, sempre che siano decorsi tre anni dall'inizio dell'allevamento.
    3. IL D.LGS. LUOGOTENENZIALE 14 SETTEMBRE 1944, N. 287 HA CONFERMATO L'ABROGAZIONE DEL PRESENTE COMMA.
  3. Art. 404 c.c. Amministrazione di sostegno.

    Vigente dal: 01/06/1983 Vigente al: 18/03/2004
    Testo precedente
    Affidamento dei minori. Istanza di affiliazione. Divieto per diversità di razza
    1. L'istituto di pubblica assistenza, a norma delle leggi speciali, può affidare il minore ricoverato a persona di fiducia. Questa, decorsi tre anni dall'affidamento, può chiedere al giudice tutelare del luogo di sua residenza di affiliarsi il minore.
    2. Eguale facoltà spetta alla persona che ha provveduto all'allevamento del minore senza che le sia stato affidato dall'istituto, sempre che siano decorsi tre anni dall'inizio dell'allevamento.
    3. IL D.LGS. LUOGOTENENZIALE 14 SETTEMBRE 1944, N. 287 HA CONFERMATO L'ABROGAZIONE DEL PRESENTE COMMA.
    Testo modificato
    Affidamento dei minori. Istanza di affiliazione. Divieto per diversità di razza
    [abrogato]
  4. Art. 404 c.c. Amministrazione di sostegno.

    Vigente dal: 19/03/2004 Vigente al:
    Testo precedente
    Affidamento dei minori. Istanza di affiliazione. Divieto per diversità di razza
    [abrogato]
    Testo modificato
    Amministrazione di sostegno
    La persona che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi, può essere assistita da un amministratore di sostegno, nominato dal giudice tutelare del luogo in cui questa ha la residenza o il domicilio.

Giurisprudenza

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 23 gen 2015, n. 1238

Il terzo legittimato all'opposizione ordinaria ai sensi dell'art. 404, primo comma, cod. proc. civ., non può, ancorché litisconsorte necessario pretermesso, proporre opposizione all'esecuzione promossa sulla base di un titolo giudiziale formatosi "inter alios", salvo che sostenga che quanto stabilito dal predetto titolo sia stato soddisfatto oppure sia stato modificato da vicende successive, sicché non vi è più nulla da eseguire, nel qual caso deve ritenersi legittimato ai sensi dell'art. 615 cod. proc. civ. Ove, inoltre, l'esecuzione del titolo formatosi "inter alios" si estenda al di fuori dell'oggetto previsto nella statuizione giudiziale, sicché l'esecuzione non è sorretta dal titolo, il terzo può opporsi, nelle forme dell'art. 619 cod. proc. civ., quale soggetto la cui posizione è effettivamente incisa dalla esecuzione, ancorché formalmente terzo rispetto ad essa.