Storico delle modifiche apportate all'articolo 95 Codice della Strada aggiornato al 2019

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 95 C.d.S. (Duplicato della carta di circolazione).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 95 C.d.S. Duplicato della carta di circolazione

    Vigente dal: 15/01/2013 Vigente al: 14/01/2015
    Testo precedente
    Carta provvisoria di circolazione, duplicato ed estratto della carta di circolazione
    1. Qualora il rilascio della carta di circolazione non possa avvenire contestualmente al rilascio dalla targa, l'ufficio competente del Dipartimento per i trasporti terrestri, all'atto della immatricolazione del veicolo, rilascia la carta provvisoria di circolazione della validità massima di novanta giorni.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. Chiunque circola con un veicolo per il quale non sia stata rilasciata la carta provvisoria di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 80 a Euro 318. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo fino al rilascio della carta di circolazione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. 7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 24 a Euro 94.
    Testo modificato
    Carta provvisoria di circolazione, duplicato ed estratto della carta di circolazione
    1. Qualora il rilascio della carta di circolazione non possa avvenire contestualmente al rilascio dalla targa, l'ufficio competente del Dipartimento per i trasporti terrestri, all'atto della immatricolazione del veicolo, rilascia la carta provvisoria di circolazione della validità massima di novanta giorni.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. Chiunque circola con un veicolo per il quale non sia stata rilasciata la carta provvisoria di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 84 a Euro 335. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo fino al rilascio della carta di circolazione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.
    7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 25 a Euro 99.

    Il Decreto 19 dicembre 2012 (in G.U. 31/12/2012, n. 303) ha disposto (con l'art. 1, comma 2) che le presenti modifiche avranno effetto a decorrere dal 1 gennaio 2013.

  2. Art. 95 C.d.S. Duplicato della carta di circolazione

    Vigente dal: 15/01/2015 Vigente al: 30/06/2018
    Testo precedente
    Carta provvisoria di circolazione, duplicato ed estratto della carta di circolazione
    1. Qualora il rilascio della carta di circolazione non possa avvenire contestualmente al rilascio dalla targa, l'ufficio competente del Dipartimento per i trasporti terrestri, all'atto della immatricolazione del veicolo, rilascia la carta provvisoria di circolazione della validità massima di novanta giorni.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. Chiunque circola con un veicolo per il quale non sia stata rilasciata la carta provvisoria di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 84 a Euro 335. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo fino al rilascio della carta di circolazione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.
    7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 25 a Euro 99.
    Testo modificato
    Carta provvisoria di circolazione, duplicato ed estratto della carta di circolazione
    1. Qualora il rilascio della carta di circolazione non possa avvenire contestualmente al rilascio dalla targa, l'ufficio competente del Dipartimento per i trasporti terrestri, all'atto della immatricolazione del veicolo, rilascia la carta provvisoria di circolazione della validità massima di novanta giorni.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. Chiunque circola con un veicolo per il quale non sia stata rilasciata la carta provvisoria di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 85 a Euro 338. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo fino al rilascio della carta di circolazione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.
    7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 25 a Euro 100.

    Il Decreto 16 dicembre 2014 (in G.U. 31/12/2012, n. 302) ha disposto (con l'art. 1, comma 2) che le presenti modifiche avranno effetto a decorrere dal 1 gennaio 2015.

  3. Art. 95 C.d.S. Duplicato della carta di circolazione

    Vigente dal: 01/07/2018 Vigente al: 12/01/2019
    Testo precedente
    Carta provvisoria di circolazione, duplicato ed estratto della carta di circolazione
    1. Qualora il rilascio della carta di circolazione non possa avvenire contestualmente al rilascio dalla targa, l'ufficio competente del Dipartimento per i trasporti terrestri, all'atto della immatricolazione del veicolo, rilascia la carta provvisoria di circolazione della validità massima di novanta giorni.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. Chiunque circola con un veicolo per il quale non sia stata rilasciata la carta provvisoria di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 85 a Euro 338. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo fino al rilascio della carta di circolazione, secondo le norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.
    7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 25 a Euro 100.
    Testo modificato
    Duplicato della carta di circolazione
    1. COMMA SOPPRESSO DAL D.LGS. 29 MAGGIO 2017, N. 98.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. COMMA SOPPRESSO DAL D.LGS. 29 MAGGIO 2017, N. 98.
    7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 25 a Euro 100.

    Il Decreto 16 dicembre 2014 (in G.U. 31/12/2012, n. 302) ha disposto (con l'art. 1, comma 2) che le presenti modifiche avranno effetto a decorrere dal 1 gennaio 2015.

  4. Art. 95 C.d.S. Duplicato della carta di circolazione

    Vigente dal: 13/01/2019 Vigente al:
    Testo precedente
    Duplicato della carta di circolazione
    1. COMMA SOPPRESSO DAL D.LGS. 29 MAGGIO 2017, N. 98.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. COMMA SOPPRESSO DAL D.LGS. 29 MAGGIO 2017, N. 98.
    7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 25 a Euro 100.
    Testo modificato
    Duplicato della carta di circolazione
    1. COMMA SOPPRESSO DAL D.LGS. 29 MAGGIO 2017, N. 98.
    1-bis. Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto dirigenziale, stabilisce il procedimento per il rilascio, attraverso il proprio sistema informatico, del duplicato delle carte di circolazione, con l'obiettivo della massima semplificazione amministrativa, anche con il coinvolgimento dei soggetti di cui alla legge 8 agosto 1991, n. 264.
    2. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    3. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    4. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    5. COMMA ABROGATO DAL D.P.R. 9 MARZO 2000, N. 105.
    6. COMMA SOPPRESSO DAL D.LGS. 29 MAGGIO 2017, N. 98.
    7. Chiunque circola senza avere con sè l'estratto della carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 26 a Euro 102.

    Il Decreto 27 dicembre 2018 (in G.U. 29/12/2018, n. 301) ha disposto (con l'art. 3, comma 1) che la presente modifica avrà effetto a decorrere dal 1) gennaio 2019.