Art. 131-bis c.p. Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto

Giurisprudenza

Corte Costituzionale Ordinanza 21 dic 2017, n. 279

L’avere subordinato la causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto alla non abitualità del comportamento illecito non viola il principio di uguaglianza, dato che anche in presenza di fatti analoghi le ineguali condizioni soggettive giustificano il diverso trattamento penale, e per lo stesso motivo non è irragionevole e non risulta in contrasto con gli artt. 25 e 27 Cost.

Cassazione Penale Sez. II Sentenza 03 gen 2018, n. 48

Truffa: particolare tenuità se il profitto dei reati continuati è sotto i 200 euro

Cassazione Penale SS.UU. Sentenza 28 nov 2017, n. 53683

La causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto non è applicabile nei procedimenti dinanzi al Giudice di Pace.

Cassazione Penale Sez. IV Sentenza 15 set 2017, n. 42255

Non è punibile per tenuità del fatto chi si rifiuta di sottoporsi al test etilometrico senza recare alcun effettivo pregiudizio alla circolazione e alla incolumità degli utenti della strada prima dell’intervento delle forze dell’ordine.

Cassazione Penale SS.UU. Sentenza 25 feb 2016, n. 13682

La causa di non punibilità della particolare tenuità del fatto di cui all'art. 131- bis cod. pen., applicabile ad ogni fattispecie criminosa, è compatibile con il reato di rifiuto di sottoporsi all'accertamento alcoolimetrico, previsto dall'art. 186, comma settimo, Cod. Strada, posto che, accertata la situazione pericolosa e dunque l'offesa, resta pur sempre uno spazio per apprezzare in concreto, alla stregua della manifestazione del reato, ed al solo fine della valutazione della gravità dell'illecito, quale sia lo sfondo fattuale in cui la condotta si iscrive e quale sia, in conseguenza, il possibile impatto pregiudizievole per il bene tutelato.