Storico delle modifiche apportate all'articolo 319-quater Codice Penale aggiornato al 2018

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 319-quater c.p. ( Induzione indebita a dare o promettere utilità.) da ultimo modificato con L. 27 maggio 2015, n. 69 (GU Serie Generale n.124 del 30-5-2015), aggiornato al 2018.
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.

  1. Art. 319-quater c.p. Induzione indebita a dare o promettere utilità.

    Atto di modifica: L. 27 maggio 2015, n. 69 (GU Serie Generale n.124 del 30-5-2015) Entrata in vigore: 14/06/2015
    Testo precedente
    Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità è punito con la reclusione da tre a otto anni.
    Nei casi previsti dal primo comma, chi dà o promette denaro o altra utilità è punito con la reclusione fino a tre anni.
    Testo modificato
    Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità è punito con la reclusione da da sei anni a dieci anni e sei mesi.
    Nei casi previsti dal primo comma, chi dà o promette denaro o altra utilità è punito con la reclusione fino a tre anni.