Storico delle modifiche apportate all'articolo 647 Codice Penale aggiornato al 2019

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 647 c.p. ( Appropriazione di cose smarrite, del tesoro o di cose avute per errore o caso fortuito.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 647 c.p. Appropriazione di cose smarrite, del tesoro o di cose avute per errore o caso fortuito.

    Vigente dal: 06/02/2016 Vigente al:
    Testo precedente
    Appropriazione di cose smarrite, del tesoro o di cose avute per errore o caso fortuito
    1. E' punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a un anno o con la multa da lire trecento a tremila:
    1) chiunque, avendo trovato denaro o cose da altri smarrite, se li appropria, senza osservare le prescrizioni della legge civile sull'acquisto della proprietà di cose trovate;
    2) chiunque, avendo trovato un tesoro, si appropria, in tutto o in parte, la quota dovuta al proprietario del fondo;
    3) chiunque si appropria cose, delle quali sia venuto in possesso per errore altrui o per caso fortuito.
    2. Nei casi preveduti dai numeri 1) e 3), se il colpevole conosceva il proprietario della cosa che si è appropriata, la pena è della reclusione fino a due anni e della multa fino a lire tremila.
    Testo modificato
    Appropriazione di cose smarrite, del tesoro o di cose avute per errore o caso fortuito
    [abrogato]