Art. 1 c.p.c. Giurisdizione dei giudici ordinari.

Ultimo aggiornamento: 08 febbraio 2016

Giurisprudenza

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 05 gen 2016, n. 29

Ogni giudice, anche qualora dubiti della sua competenza, deve sempre verificare innanzitutto, anche di ufficio, la sussistenza della propria giurisdizione.

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 27 nov 2015, n. 24244

In tema di compravendita internazionale di beni mobili, l'art. 5, comma 1, lett. b), del Reg. CE n. 44 del 2001, che devolve la giurisdizione al giudice del luogo in cui va eseguita l'obbligazione caratterizzante il negozio, si applica anche alle domande di nullità, annullabilità o accertamento negativo dell'esistenza del vincolo, in quanto le stesse, postulando l'originaria, effettiva o putativa, assunzione volontaria dell'obbligo che mirano a caducare, attengono alla "materia contrattuale".

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 27 mag 2009, n. 12248

A norma dell'art. 103 della Costituzione, l'attribuzione alla Corte dei conti della giurisdizione in materia di contabilità pubblica non ha carattere cogente ed assoluto, ma solo tendenzialmente generale, sicché la concreta individuazione delle singole fattispecie necessita della "interpositio legislatoris"; ne consegue che - pur dovendosi riconoscere, alla stregua della normativa vigente e di alcune pronunce della Corte costituzionale, che non sussistono ragioni per escludere la responsabilità amministrativa dei magistrati qualora vi sia un comportamento riconducibile ad ipotesi di reato - la controversia promossa dal Procuratore regionale della Corte dei conti, nei confronti di un magistrato ordinario, per il danno colposamente arrecato all'Amministrazione a seguito del ritardato dissequestro di due autoveicoli affidati in custodia giudiziale, è devoluta alla giurisdizione del giudice ordinario, e non della Corte dei conti, non essendo configurabile alcuna ipotesi di reato e trattandosi di danno causato - alla luce della legge 13 aprile 1988, n. 117 - nell'esercizio delle funzioni giudiziarie.