Art. 232 c.p.c. Mancata risposta.

Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2016

Giurisprudenza

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 29 apr 2008, n. 10827

I documenti formati dalla stessa parte che li produce (nella specie avvisi di pagamento per la sosta in un parcheggio, con indicazione delle date e delle ore), se caratterizzati da un apprezzabile grado di specificità, possono assumere valenza indiziaria e costituire una risultanza di riferimento sufficiente a consentire al giudice di ritenere per ammessi, ai sensidell'art. 232, primo comma, cod. proc. civ., i fatti dedotti nell'interrogatorio cui la parte non abbia risposto (fattispecie relativa a domanda di pagamento di corrispettivo per la sosta di veicolo in area pubblica gestita da società privata).