Art. 268 c.p.c. Termine per l'intervento.

Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2016

Giurisprudenza

Cassazione Civile SS.UU. Sentenza 13 giu 2012, n. 9589

Il rapporto intercorrente tra l'Amministrazione statale e la Federazione Italiana Consorzi Agrari (Federconsorzi) per gli approvvigionamenti di prodotti agricoli, quale risultante dalla normativa vigente (in particolare, dalla legge n. 1294 del 1957), va inquadrato nella categoria del mandato senza rappresentanza. Ne consegue che non è configurabile una responsabilità contrattuale dell'Amministrazione, in relazione ad inadempimenti riconducibili all'esecuzione dei contratti di finanziamento stipulati da istituti di credito con la Federconsorzi, in attuazione del rapporto di mandato da questa instaurato con l'Amministrazione, risultando quest'ultima terza rispetto al contratto di finanziamento. (Nella specie, la S.C. ha ritenuto che il credito della Federconsorzi verso l'Amministrazione, corrispondente all'entità del suo debito verso le banche relativo alla mancata restituzione dei finanziamenti ricevuti per gli approvigionamenti di prodotti agricoli, trovava titolo nell'impegno dallo Stato ai sensi della legge n. 1294 del 1957, ma il diritto ad essere tenuta indenne di quanto corrisposto agli istituti di credito presupponeva la prova della relativa erogazione, e la sua esigibilità era condizionata all'eventuale richiesta di adempimento del contratto di finanziamento formulata dall'altro contraente, ovvero al pagamento eventualmente effettuato in favore di quest'ultimo).