Storico delle modifiche apportate all'articolo 689 Codice di Procedura Civile aggiornato al 2019

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 689 c.p.c. ( Provvedimenti immediati.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 689 c.p.c. Provvedimenti immediati.

    Vigente dal: 01/01/1993 Vigente al:
    Testo precedente
    Provvedimenti immediati
    1. Il giudice può dare immediatamente con decreto i provvedimenti necessari, assunte quando occorre sommarle informazioni; ma può disporre che siano citate le parti interessate, anche a ora fissa.
    2. Deve sempre ordinare la citazione delle parti interessate quando crede necessario procedere a ispezioni di luoghi o ad audizione di testimoni.
    3. Può sentire i testimoni che gli sono presentati dalle parti e può richiederli personalmente quando li trova sul luogo.
    4. Può farsi assistere da un consulente tecnico o demandargli singole indagini.
    5. Quando ordina la citazione delle parti, pronuncia con ordinanza i provvedimenti necessari e, se è competente, procede alla trattazione della causa; altrimenti rimette le parti al giudice competente, fissando un termine perentorio per la riassunzione.
    Testo modificato
    Provvedimenti immediati
    [abrogato]
    La L. 26 novembre 1990, n. 353, come modificata dalla L. 4 dicembre 1992, n. 477, ha disposto (con l'art. 92, comma 1) che "Ai giudizi pendenti a tale data si applicano, fino al 2 gennaio 1994, le disposizioni anteriormente vigenti."