Storico delle modifiche apportate all'articolo 799 Codice di Procedura Civile aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 799 c.p.c. ( Dichiarazione di efficacia in giudizio pendente.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 799 c.p.c. Dichiarazione di efficacia in giudizio pendente.

    Vigente dal: 01/01/1996 Vigente al:
    Testo precedente
    Dichiarazione di efficacia in giudizio pendente
    1. La sentenza straniera può esser fatta valere anche in corso di giudizio, quando il giudice di questo accerta che ricorrono le condizioni indicate nell'articolo 797. Tale accertamento produce effetti soltanto nel giudizio in cui la sentenza straniera è fatta valere. Ma, se vi procede la corte d'appello competente a norma dell'articolo 796, l'efficacia della sentenza può essere, su istanza di parte, espressamente dichiarata a tutti gli effetti.
    2. Se la parte contro la quale è fatta valere la sentenza domanda il riesame del merito a norma dell'articolo precedente, il giudice sospende il procedimento e fissa un termine perentorio per proporre la domanda di riesame davanti alla corte d'appello competente.
    Testo modificato
    Dichiarazione di efficacia in giudizio pendente
    [abrogato]