Storico delle modifiche apportate all'articolo 157 Codice di Procedura Penale (Disposizioni) aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 157 disp. att. c.p.p. (Ulteriori indagini. Avocazione.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 157 disp. att. c.p.p. Ulteriori indagini. Avocazione.

    Vigente dal: 18/10/1990 Vigente al:
    Testo precedente
    Ulteriori indagini. Avocazione
    1. Quando emette decreto di archiviazione, il giudice per le indagini preliminari, se rileva l'esigenza di ulteriori indagini, ne informa il procuratore generale presso la corte di appello. Questi, se ne ravvisa i presupposti, richiede la riapertura delle indagini a norma dell'articolo 414 del codice.
    2. Quando è accolta la richiesta del procuratore generale, le nuove indagini restano avocate.
    Testo modificato
    Ulteriori indagini. Avocazione
    1. Quando emette decreto di archiviazione, il giudice per le indagini preliminari, se rileva l'esigenza di ulteriori indagini, ne informa il procuratore generale presso la corte di appello. Questi, se ne ravvisa i presupposti, richiede la riapertura delle indagini a norma dell'articolo 414 del codice.
    2. Quando è accolta la richiesta del procuratore generale, le nuove indagini restano avocate.
    La Corte costituzionale, con sentenza 26 settembre-12 ottobre 1990, n. 445 (in G.U. 1a s.s. 17/10/1990, n. 41), ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente articolo.