Storico delle modifiche apportate all'articolo 151 Codice di Procedura Civile (Disposizioni) aggiornato al 2021

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 151 disp. att. c.p.c. (Riunione di procedimenti.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 151 disp. att. c.p.c. Riunione di procedimenti.

    Vigente dal: 12/12/1973 Vigente al: 01/03/2006
    Testo precedente
    Arbitrato dei consulenti tecnici
    1. L'istanza per la rimessione della decisione della causa ai consulenti tecnici, a norma dell'articolo 455 del codice, si propone con dichiarazione orale davanti al giudice istruttore.
    2. Il giudice istruttore, se ritiene che la decisione possa essere rimessa ai consulenti tecnici, invita le parti a prendere le conclusioni che intendono sottoporre ai consulenti e quindi pronuncia l'ordinanza prevista nell'articolo 455 secondo comma del codice.
    Testo modificato
    Riunione di procedimenti
    1. La riunione, ai sensi dell'articolo 274 del codice, dei procedimenti relativi a controversie in materia di lavoro e di previdenza e di assistenza connesse anche soltanto per identità delle questioni dalla cui risoluzione dipende, totalmente o parzialmente, la loro decisione dev'essere sempre disposta dal giudice, salvo nelle ipotesi che essa renda troppo gravoso o comunque ritardi eccessivamente il processo.
    2. Le competenze e gli onorari saranno ridotti in considerazione dell'unitaria trattazione delle controversie riunite.
  2. Art. 151 disp. att. c.p.c. Riunione di procedimenti.

    Vigente dal: 02/03/2006 Vigente al:
    Testo precedente
    Riunione di procedimenti
    1. La riunione, ai sensi dell'articolo 274 del codice, dei procedimenti relativi a controversie in materia di lavoro e di previdenza e di assistenza connesse anche soltanto per identità delle questioni dalla cui risoluzione dipende, totalmente o parzialmente, la loro decisione dev'essere sempre disposta dal giudice, salvo nelle ipotesi che essa renda troppo gravoso o comunque ritardi eccessivamente il processo.
    2. Le competenze e gli onorari saranno ridotti in considerazione dell'unitaria trattazione delle controversie riunite.
    Testo modificato
    Riunione di procedimenti
    1. La riunione, ai sensi dell'articolo 274 del codice, dei procedimenti relativi a controversie in materia di lavoro e di previdenza e di assistenza e a controversie dinanzi al giudice di pace, connesse anche soltanto per identità delle questioni dalla cui risoluzione dipende, totalmente o parzialmente, la loro decisione, deve essere sempre disposta dal giudice, tranne nelle ipotesi che essa renda troppo gravoso o comunque ritardi eccessivamente il processo. In queste ipotesi la riunione, salvo gravi e motivate ragioni, è, comunque, disposta tra le controversie che si trovano nella stessa fase processuale. Analogamente si provvede nel giudizio di appello..
    2. Le competenze e gli onorari saranno ridotti in considerazione dell'unitaria trattazione delle controversie riunite.