Art. 60-bis L.T. (Annotazione dei contratti preliminari)

Ultimo aggiornamento: 23 marzo 2018

Note

L'annotazione del contratto preliminare ha efficacia prenotativa, quando vi è corrispondenza tra il preliminare ed il contratto definitivo.
L'obbligo di allegazione di una planimetria, quale requisito ulteriore rispetto a quelli previsti dall'art. 2645-bis c.c., consente di instaurare un collegamento tra il bene futuro oggetto del contratto preliminare ed il corpo tavolare sul quale viene annotato il contratto stesso.
Il secondo comma prevede il raffronto tra il piano di casa materialmente divisa e la planimetria fornita in sede di annotazione al fine di rilevare l'eventuale differenza di superficie o di quota contenuta nei limiti di un ventesimo rispetto a quelle indicate nel contratto preliminare.