Art. 84 L.T. (Requisiti della domanda tavolare)

Ultimo aggiornamento: 01 luglio 2018

Note

Con riguardo all'ipotesi di cui al secondo comma, il creditore che iscrive un'ipoteca simultanea dovrà eleggere il domicilio con riferimento al luogo della partita principale.
Secondo la giurisprudenza sono considerati requisiti essenziali la forma scritta (art. 83), il nome e cognome dell'istante (se non è possibile ricavarlo dalla sottoscrizione) e le partite tavolari in cui devono essere eseguite le iscrizioni. L'ufficio si desume dal deposito della domanda stessa, mentre la mancata indicazione dei soggetti ai quali deve essere notificato il decreto tavolare comporta un termine per proporre reclamo di tre anni dalla data di presentazione della domanda.
L'ultimo comma riguarda i casi in cui il coniuge abbia acquistato separatamente un diritto spettante alla comunione. Legittimato a chiedere l'intavolazione a nome di entrambi i coniugi ai sensi degli artt. 33-bis e 94-bis, e in deroga all'art. 76, è il coniuge che ha effettuato l'acquisto.

Estratti