Ordinanza 12 marzo 2018, n. 5915 (19 settembre 2017)

Cassazione Civile Sez. II

La qualità di possessore del bene non viene meno con la stipula di un contratto preliminare di compravendita e ciò vale anche in dipendenza dell'immissione in possesso di altri soggetti. Pertanto, a rispondere degli eventuali danni del bene, è il promissario alienante ancorchè non sia più nella disponibilità materiale del bene stesso.

Discussioni