Cassazione Penale Sez. IV

Nei reati contro il patrimonio, la circostanza attenuante comune del danno di speciale tenuità è applicabile anche al delitto tentato quando sia possibile desumere con certezza, dalle modalità del fatto e in base ad un preciso giudizio ipotetico che, se...

Cassazione Penale SS.UU.

La continuazione, quale istituto di carattere generale, è applicabile in ogni caso in cui più reati siano stati commessi in esecuzione del medesimo disegno criminoso, anche quando si tratti di reati appartenenti a diverse categorie e puniti con pene eterogenee....

Cassazione Penale Sez. III

E' inammissibile l’opposizione a decreto penale di condanna inoltrata a mezzo PEC, in quanto tale strumento è utilizzabile solo per le comunicazioni effettuate dalle cancellerie alle parti diverse dall’imputato.

Cassazione Penale Sez. II

Nel caso di appropriazione di cose che, come gli assegni o le carte di credito, conservino chiari ed intatti i segni esteriori di un legittimo possesso altrui, il venir meno della relazione materiale fra la cosa ed il suo titolare...

Cassazione Penale Sez. IV

Nel vigente ordinamento processuale, sia penale che civile (...) il sabato non è un giorno festivo, non ricadendo nel novero dei giorni ("ricorrenze festive") individuati nominativamente come festivi dalla legge (L. n. 260 del 1949, artt. 1 e 2, come...

Cassazione Penale Sez. IV

In tema di guida in stato di ebbrezza, l'avvertimento della facoltà di farsi assistere da un difensore, ex art. 114 disp. att. cod. proc. pen., deve essere rivolto al conducente del veicolo nel momento in cui viene avviata la procedura...

Cassazione Penale Sez. IV

Il conducente può rifiutarsi di sottoporsi all'esame del sangue se richiesto dalla polizia ma non dai medici.

Cassazione Penale Sez. II

Commette truffa contrattuale l’agente immobiliare che non comunica all’acquirente il difetto di abitabilità di un immobile.

Cassazione Penale Sez. II

Truffa: particolare tenuità se il profitto dei reati continuati è sotto i 200 euro

Cassazione Penale Sez. V

Integra il reato di violenza privata il parcheggiare troppo vicino ad un'altra automobile, impedendo al conducente di scendere dal suo lato e costringendolo a scendere dal lato passeggero.

Cassazione Penale SS.UU.

La causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto non è applicabile nei procedimenti dinanzi al Giudice di Pace.

Cassazione Penale Sez. IV

La posizione di garanzia assunta dal detentore di un cane impone l'obbligo di controllare e di custodire l'animale adottando ogni cautela per evitare e prevenire le possibili aggressioni a terzi anche all'interno dell'abitazione

Cassazione Penale Sez. IV

Il secondo comma dell'art. 590-sexies cod. pen. articolo introdotto dalla legge 8 marzo 2017, n. 24 (c.d. legge Gelli-Bianco), prevede una causa di non punibilità dell'esercente la professione sanitaria operante, ricorrendo le condizioni previste dalla disposizione normativa (rispetto delle linee...

Cassazione Penale Sez. VI

In caso di subordinazione della sospensione condizionale della pena al pagamento del risarcimento del danno, il giudice è tenuto a considerare e valutare le condizioni economiche dell'obbligato nei casi in cui emergano dagli atti elementi che risultino idonei a far...

Cassazione Penale Sez. V

La registrazione di conversazioni su whatsapp, operata da uno degli interlocutori, costituisce una forma di memorizzazione di un fatto storico, della quale si può certamente disporre legittimamente ai fini probatori, trattandosi di una prova documentale (234 c.p.p.), tuttavia, l'utilizzabilità della...

Cassazione Penale Sez. III

Non può essere applicata la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, che discenda per legge da illeciti posti in essere con violazione delle norme sulla circolazione stradale, a chi li abbia commessi conducendo veicoli per la cui...

Cassazione Penale SS.UU.

Le Sezioni Unite della Corte di cassazione, pronunciandosi in tema di impugnazioni di misure cautelari reali, hanno affermato il principio secondo cui la richiesta di riesame può essere presentata, oltre che presso la cancelleria del tribunale del capoluogo della provincia...

Cassazione Penale Sez. IV

Non è punibile per tenuità del fatto chi si rifiuta di sottoporsi al test etilometrico senza recare alcun effettivo pregiudizio alla circolazione e alla incolumità degli utenti della strada prima dell’intervento delle forze dell’ordine.

Cassazione Penale SS.UU.

Integra il delitto previsto dall'art. 615-ter, secondo comma, n. 1, cod. pen. la condotta del pubblico ufficiale o dell'incaricato di un pubblico servizio che, pur essendo abilitato e pur non violando le prescrizioni formali impartite dal titolare di un sistema...

Cassazione Penale Sez. Feriale

Il prelievo ematico compiuto autonomamente dai sanitari in esecuzione di ordinari protocolli di pronto soccorso, in assenza di indizi di reità a carico di un soggetto coinvolto in un incidente stradale e poi ricoverato, non rientra tra gli atti di...

Cassazione Penale Sez. V

L'opposizione della persona offesa alla richiesta di archiviazione proposta oltre il termine di dieci giorni dalla notifica dell'avviso della richiesta non ne determina l'inammissibilità, essendo tale termine ordinatorio e non perentorio, e non esonera, quindi, il giudice che nel frattempo...

Cassazione Penale Sez. VI

La rinnovazione dell'istruttoria dibattimentale è indispensabile soltanto nel caso di valutazione "differente", e non di mero "travisamento", della prova dichiarativa, dunque nell'ipotesi in cui la difformità cada sul significante (il documento) e non sul significato (il documentato) "per omissione, invenzione...

Cassazione Penale Sez. V

Nel giudizio di appello avverso la sentenza emessa all'esito del giudizio abbreviato non condizionato, l'assunzione di nuove prove è possibile solo qualora queste non si riferiscano a circostanze di fatto anteriori al processo e conosciute dall'imputato, trattandosi altrimenti, di prove...

Cassazione Penale Sez. V

Il giudice di appello che intenda riformare "in peius" la sentenza assolutoria di primo grado non ha l'obbligo di disporre la rinnovazione di una prova dichiarativa ritenuta decisiva allorché si limiti a valorizzare integralmente una deposizione solo parzialmente considerata -...

Cassazione Penale Sez. V

L'omesso avviso della richiesta di archiviazione alla persona offesa che ne abbia fatto richiesta, determinando la violazione del contraddittorio, comporta la conseguente nullità ex art. 127 c.p.p., comma 5, del decreto di archiviazione (Sez. 3, n. 38745 del 19/05/2016), che...

Cassazione Penale Sez. IV

L'esame delle urine per l'accertamento del reato di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti non va obbligatoriamente associato all'esame del sangue o a quello della saliva. La prova dell'assunzione di queste ultime è ricavabile dall'analisi di una matrice biologica in...

Cassazione Penale Sez. IV

Il nuovo art. 590-sexies c.p. per escludere la responsabilità richiede che le linee guida siano appropriate rispetto al caso concreto; e cioè che non vi siano ragioni, dovute solitamente alle comorbilità, che suggeriscono di discostarsene radicalmente. Chiara, in tal senso...

Cassazione Penale Sez. II

Allorché giudice di appello ritenga di pervenire a conclusioni diverse da quelle accolte dal giudice di primo grado è necessaria una motivazione rafforzata; e se tale riforma si fonda su una diversa interpretazione di prove dichiarative è necessaria la rinnovazione...

Cassazione Penale SS.UU.

Nell'ipotesi di sentenza d'appello pronunciata "de plano" in violazione del contradditorio tra le parti, che, in riforma della sentenza di condanna di primo grado, dichiari l'estinzione del reato per prescrizione, la causa estintiva del reato prevale sulla nullità assoluta ed...

Cassazione Penale SS.UU.

Ai fini della determinazione del tempo necessario per la prescrizione del reato, le circostanze c.d. indipendenti che comportano un aumento di pena non superiore ad un terzo non rientrano nella categoria delle circostanze ad effetto speciale.

Cassazione Penale Sez. I

La richiesta di essere informato in caso di archiviazione può essere proposta, in difetto della previsione di alcuna formalità da parte dell'art. 408 c.p.p., comma 2, in forma scritta utilizzando una modalità che, assicurando la provenienza dell'atto dal soggetto legittimato,...

Cassazione Penale SS.UU.

Il reato di malversazione ai danni dello Stato concorre con quello di truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, in ragione dell'autonomia delle due fattispecie.

Cassazione Penale SS.UU.

In tema di misure di prevenzione patrimoniali, il decreto di rigetto della richiesta del pubblico ministero di applicazione della confisca non preceduta dal sequestro anticipatorio, di cui agli artt. 20 e 22 D.Lgs. 6 maggio 2011, n. 159, è impugnabile...

Cassazione Penale SS.UU.

L’appello (al pari del ricorso per cassazione) è inammissibile per difetto di specificità dei motivi quando non risultano esplicitamente enunciati e argomentati i rilievi critici rispetto alle ragioni di fatto o di diritto poste a fondamento della sentenza impugnata.

Cassazione Penale Sez. IV

In tema di guida in stato di ebbrezza, se i sanitari hanno ritenuto di non sottoporre il conducente a cure mediche e a prelievo ematico, la richiesta degli organi di polizia giudiziaria di effettuare l'analisi del tasso alcolemico per via...

Cassazione Penale SS.UU.

È affetta da vizio di motivazione, per mancato rispetto del canone di giudizio "al di là di ogni ragionevole dubbio", la sentenza di appello che, su impugnazione del pubblico ministero, affermi la responsabilità dell'imputato, in riforma di una sentenza assolutoria...

Cassazione Penale SS.UU.

Il giudice di appello non ha il potere di applicare d'ufficio le sanzioni sostitutive delle pene detentive brevi se nell'atto di appello non risulta formulata alcuna specifica e motivata richiesta con riguardo a tale punto della decisione, dal momento che...

Sentenza 24 novembre 2016, n. 7697

Cassazione Penale SS.UU.

In tema di notificazione della citazione dell'imputato, la nullità assoluta e insanabile prevista dall'art. 179 cod. proc. pen. ricorre soltanto nel caso in cui la notificazione della citazione sia stata omessa o quando, essendo stata eseguita in forme diverse da...

Sentenza 24 novembre 2016, n. 6296

Cassazione Penale SS.UU.

Il giudice dell'esecuzione, nel procedere alla rideterminazione del trattamento sanzionatorio per effetto dell'applicazione della disciplina del reato continuato, non può quantificare gli aumenti di pena per i reati-satellite in misura superiore a quelli fissati dal giudice della cognizione con la...

Sentenza 27 ottobre 2016, n. 8825

Cassazione Penale SS.UU.

In tema di impugnazioni, il sindacato del giudice di appello sull'ammissibilità dei motivi proposti non può estendersi - a differenza di quanto accade nel giudizio di legittimità e nell'appello civile - alla valutazione della manifesta infondatezza dei motivi stessi.

Cassazione Penale SS.UU.

Non viola il principio devolutivo né il divieto di "reformatio in peius" la sentenza di appello che accolga la richiesta di una provvisionale proposta per la prima volta in quel giudizio dalla parte civile non appellante.

Cassazione Penale Sez. II

L'associazione che vuole costituirsi come persona offesa deve avere una posizione soggettiva tutelabile in relazione al bene giuridico protetto.

Cassazione Penale Sez. V

E' possibile per la persona offesa di depositare l'atto di opposizione alla richiesta di archiviazione anche presso la segreteria del pubblico ministero. D'altra parte apparirebbe illogica l'esclusione della possibilità, per la parte che abbia ricevuto la notifica della richiesta di...

Cassazione Penale SS.UU.

La restituzione nel termine per appellare la sentenza contumaciale, ai sensi dell'art. 175, comma secondo, cod. proc. pen., nel testo vigente prima dell'entrata in vigore della l. 28 aprile 2014, n. 67, applicabile ai procedimenti in corso a norma dell'art....

Cassazione Penale SS.UU.

In caso di condanna o decreto irrevocabili, relativi ad un reato successivamente abrogato e qualificato come illecito civile ai sensi del D.Lgs. 15 gennaio 2016, n. 7, il giudice dell'esecuzione revoca il provvedimento perché il fatto non è più previsto...

Cassazione Penale SS.UU.

In tema di impugnazione delle misure cautelari reali, le questioni attinenti al regime di pignorabilità dei beni sottoposti a sequestro conservativo sono deducibili con la richiesta di riesame e devono essere decise dal tribunale del riesame, al quale è demandato...

Cassazione Penale SS.UU.

L'impedimento del difensore a comparire in udienza dovuto a serie, imprevedibili e attuali ragioni di salute, debitamente documentate e tempestivamente comunicate, non comporta l'obbligo di nominare un sostituto processuale o di indicare le ragioni della mancata nomina. (Fattispecie in cui...

Cassazione Penale SS.UU.

Il ricorso straordinario di cuiall'art. 625-bis cod. proc. pen.può essere proposto dal condannato anche per la correzione dell'errore di fatto contenuto nella sentenza con cui la Corte di cassazione dichiara inammissibile o rigetta il ricorso contro la decisione della Corte...

Cassazione Penale SS.UU.

La previsione contenuta nell'art. 6, par. 3, lett. d), della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, relativa al diritto dell'imputato di esaminare o fare esaminare i testimoni a carico e ottenere la convocazione e...

Cassazione Penale SS.UU.

Il dolo d'impeto, designando un dato meramente cronologico consistente nella repentina esecuzione di un proposito criminoso improvvisamente insorto, non è incompatibile con la circostanza aggravante della crudeltà di cui all'art. 61, primo comma, n. 4, cod. pen. "La circostanza aggravante...